Project Description

SPAZIO EVENTI, CENTRO INCONTRO COMUNALE, loc. Pollenzo, Bra. (CN) – dal 5 dicembre 2014 al 7 gennaio 2015
A cura di Cinzia Tesio.

Inaugura giovedì 4 dicembre 2014 presso lo Spazio Eventi del Centro Incontro Comunale di Pollenzo, alle ore 18, la mostra “Theo Gallino e il mimetismo”, a cura di Cinzia Tesio.
L’evento, curato dalla dott.ssa Cinzia Tesio, è organizzato dall’Associazione Turistica ProLoco La Torre di Pollenzo, dalla Città di Bra e dal Club Unesco di Pollenzo. La mostra è patrocinata da Regione Piemonte e Provincia di Cuneo e ha ottenuto il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Bra e della Cassa di Risparmio di Bra. L’organizzazione tecnica è a cura di Studio13 e Arte e cultura.
L’esposizione si compone di una parte allestita nei locali dello Spazio Eventi e di una serie di installazioni che da via Regina Margherita arrivano sino all’incantevole scenario di piazza Vittorio Emanuele. In mostra gli ultimi lavori del “maestro del pluriball”, dedicati alla tematica del “Mimetismo” che rappresenta un po’ la sintesi di tutto il lavoro precedentemente svolto da Gallino.
Il mimetismo, inteso come l’arte del nascondere all’osservazione visiva o a far sembrare qualcos’altro uniformi, mezzi e attrezzature militari, è per Theo Gallino tutto ciò che diventa completezza di ogni sua teoria artistica. La mimesi militare intesa come unione di colori sintetici vicini al mondo dell’astrazione, o meglio dell’informale si uniscono al pluriball creando una straordinaria forza visiva.
Le divise, le stoffe che hanno segnato la storia delle forze militari diventano per lui strumento musicale e linguaggio, materia prima e oggetto d’indagine. Ma il suo problema è quello di un’esistenza cercata nel suo assoluto prima, o nel suo assoluto dopo, rispetto alle apparenze abituali. Non sappiamo – come afferma la curatrice Cinzia Tesio – “…se queste tele parlino di una rinascita, o di una condanna kafkiana.
Intuiamo solo che siamo di fronte a un senso originario delle cose, ai loro minimi termini, alchemici o scientifici che siano, come se vedessimo la terra al di sotto della crosta terrestre. La visione ha qualcosa di estremo, di indecidibile. Non possiamo definire se sia tragica o felice, o se partecipi di entrambi gli aggettivi. L’unica cosa che percepiamo con chiarezza, nell’infinito turneriano del colore (in questo caso della mimesi) è l’assoluta marginalità dei segni…”

L’evento, che si tiene in occasione del trasferimento dell’ufficio turistico di Pollenzo, si svolgerà alla presenza del sindaco di Bra Bruna Sibille, dell’assessore comunale al turismo Massimo Borrelli, del direttore di Ascom Bra e presidente dell’Ente turismo Alba Bra Langhe Roero Luigi Barbero e del presidente della pro loco “La Torre” di Pollenzo, Franco Pezzana.